Traduttore

Cerca nel blog

martedì 7 aprile 2009

Terremoto...non lasciamoli soli!

Questo articolo è stato scritto da Deborah, l'amministratrice di giallo zafferano e ho chiesto il permesso di poterlo pubblicare anche sul mio blog così da poterlo far girare il più possibile. Il mio pensiero va a tutte quelle povere persone che non ce l'hanno fatta ma soprattutto a quelle che in trenta secondi si sono visti portare via i sacrifici di una vita o ancora peggio qualche membro della propria famiglia.




Ieri in Abruzzo si è verificata una delle più grandi tragedie che la natura ci possa destinare: il terremoto.
Come tutti ormai saprete, coinvolte nel tremendo sisma che ha sconquassato la terra alle 3.37 di notte sono le città dell’Aquila ed altri centri nelle immediate vicinanze tra cui Paganica, epicentro del sisma, e Onna, una delle frazioni più colpite e rase al suolo.

Di fronte a tanta morte e distruzione, anche noi di GialloZafferano abbiamo deciso di esprimere tutta la nostra solidarietà nei confronti di una popolazione, quella Abruzzese, che in queste ore sta vivendo un vero e proprio dramma.
La vicenda Abruzzese ha dimostrato ancora una volta che di fronte alla furia della natura l’uomo è impotente ma questo non basta per placare il dolore e la sofferenza di tutti quei cittadini che in un attimo hanno perso la casa, la tranquillità ed in molti casi, purtroppo, la vita.

Tutta l’Italia, da nord a sud, si è mobilitata per cercare di aiutare le vittime di questo cataclisma,le migliaia di sfollati che hanno dovuto passare la notte nelle tende della protezione civile con la paura nel cuore già gonfio di dolore.
La domanda che ora tutti ci poniamo è una sola: possiamo fare, nel nostro piccolo, qualcosa? La risposta è SI!
Riporterò di seguito le indicazioni che sono state divulgate da fonti ufficiali, utili per dare un aiuto concreto alle popolazioni terremotate: mi raccomando, attenetevi a quanto detto senza prendere iniziative personali.

Per offrire disponibilità di alloggio: l’UDU sta cercando posti letto telefonare allo 06.43411763 o scrivere a organizzazione@udu.it

Per volontari da tutta Italia: telefonare alla protezione civile nazionale 06.68201

Per volontari da Pescara: telefonare al Centro operativo della Protezione Civile presso la Prefettura di Pescara 085.2057627

Per donare il sangue in Abruzzo: rivolgersi presso gli ospedali, per Pescara: Dipartimento di Medicina Trasfusionale PO “Spirito Santo” via Fonte Romana 8 – tel. 085.4252687

Per donare il sangue dal tutta Italia: rivolgersi presso le strutture dell’Avis più vicine: questo è il sito AVIS

Per fare donazioni: Raccolta fondi Croce Rossa Italiana:
Conto corrente bancario C/C n. 218020 presso BNL - roma, intestato a CRI, codice Iban IT66 - C010 0503 3820 0000 0218020, causale: pro terremoto Abruzzo;
Conto corrente postale n. 300004 intestato a CRI causale: pro terremoto Abruzzo;
Versamenti on- line sul sito: www.cri.it/donazioni.html

Per enti locali e associazioni di volontariato, comitati, gruppi organizzati: è possibile attivarsi da subito con i corpi locali di protezione civile, con la associazioni prendendo contatti con i coordinamenti regionali, c’è bisogno di medici, tende, coperte, cibo e supporto logistico. Per informarsi: Dipartimento della Protezione Civile 06.68201

E’ stato attivato un numero per la raccolta fondi in favore dei terremotati dell’Abruzzo:
Tim, Vodafone, Wind e 3 Italia, insieme alla Protezione Civile, hanno attivato il n. 48580 per raccogliere fondi a favore della popolazione dell’Abruzzo colpita dal terremoto.
Ogni Sms inviato contribuirà con 1 euro, che sarà interamente devoluto al Dipartimento della Protezione Civile.
Mi raccomando, partecipate a questa iniziativa!!

1 commento:

germana ha detto...

Grazie Sonia

Posta un commento