Traduttore

Cerca nel blog

giovedì 8 dicembre 2016

Mini cake con glassa a specchio e zuccherini


Tortino monoporzione composto da pan di spagna al limone con crema al mascarpone, glassa a specchio riflessata con zuccherini.
Per la glassa a specchio dedicherò un post a parte con le spiegazioni


giovedì 1 dicembre 2016

Oggi cuciniamo vegano: fondo di cavolfiore viola con tortino di tofu alle erbe aromatiche e germogli di rapanello


Spesso quando si parla di cucina vegana ci si sente ristretti, non nel proprio mondo perchè si pensa che tutto sia diverso.
Poi, se si inizia a leggere, a comunicare con loro si capisce che hanno magari idee sul modo di preservare il mondo diverse dalle nostre che dobbiamo accettare anche se non le comprendiamo.
Ed è per questo, che nel mio piccolo, sto cercando di capirne le opere culinarie seppur distanti dalle mie ma come dico sempe : un buon chef lo deve essere a 360 ° senza distinzioni.


Ed ecco che ho preparato questa semplice ricetta, per iniziare, facendo bollire dei cavolfiori viola e tenuto la loro acqua di fondo che poi ho filtrato. Ho creato un tortino di tofu con delle erbe aromatiche e rifinito con germogli di rapanello per creare anche la cromaticità che vedete nelle foto.


giovedì 24 novembre 2016

Mini mirror cake


Un mio primo esperimento per la glassa a specchio, un mini mirror cake ben riuscita per essere la prima volta e sono soddisfatta di me. Mi piace molto esteticamente, nel gusto e nella su semplicità.
Composta da pan di spagna al limone con crema al mascarpone e glassa a specchio.
Alla prossima mirror cake...

martedì 15 novembre 2016

Spaghetti trafilati al bronzo alla barbietola con succo di uva americana, funghi porcini e pepe rosa


Ricetta autunnale, proposta con prodotti di stagione e azzardati ma molto particolare....
Non ho le dosi ma se qualcuno ne avesse neccessità basta che mi chieda senza nessun problema...


lunedì 7 novembre 2016

Carnaroli in risotto con crema ai porri e germogli misti


Da buona vercellese sono una risottara per natura, fin da piccola e cerco ogni volta di migliorare tostatura e mantecatura. Tutto deve essere perfetto...come questo risotto.


Ho cotto il risotto come lo fate normalmente e per la crema ai porri ho cotto in un soffritto gli stessi che poi ho frullato nella panna e fatta asciugare leggermente in cottura.
Più facile a farsi che a dirsi...


lunedì 31 ottobre 2016

Gnocchi di carote viola su letto di finocchi croccanti e germogli di rapanello


I gnocchi di carote viola sono state una sorpresa anche per me perchè non sono uguali alle carote normali che conosciamo tutti ma hanno una consistenza più dura e filamentosa ma dopo averle schiacciate per bene e impastate come dei semplici gnocchi diventano un ottimo primo.


Li ho presentati con un letto di finocchio croccante a julienne, poi i gnocchi conditi con del semplice burro fuso e dei germogli al naturale di rapanello.
Che dirvi, buonissimi, sicuramente da provare, ottima scoperta.


martedì 25 ottobre 2016

Spaghetti all'arancia al sugo di triglia e nuvole all'arancia


Piatto gourmet che sembra quasi un quadro in 3D.
Composto da spaghetti cotti nel succo d'arancia, con un sugo di triglie cotte al vapore nella pentola in bamboo con dell'aneto per dargli sapore. Contornato da nuvole di meringa all'arancia, aceto balsamico e riduzione di pomodoro.


Quando compongo questi piatti sono fiera di me stessa perchè ho superato un altro muretto, un muretto che mai avrei pensato di poter varcare ma come mi disse un noto critico enogastronomico: immagina, puoi.
E di immaginazione ne ho tanta....


sabato 22 ottobre 2016

Torta di mele e amaretti


Ricordo di bambina, ricordo quando questa torta la faceva la nonna per la mia merenda. Lei non pesava mai nulla, era tutto a occhio e così ho cercato di fare anch'io pesando solo pochi ingredienti per avere una base.
Una tradizione che non perderò mai perchè ho tutto nel cuore e nella mente.
Torta classica, intramontabile, instancabile....


venerdì 21 ottobre 2016

Penne al pesto di rucola con pinoli tostati


Un piatto dalle poche parole, penso che parli già da se.
Molto salutare, privo di latticini, solo olio, pinoli e rucola che fanno da condimento alla pasta.
Non è forte per niente come potrebbe sembrare ma delicato. Buono, semplice, veloce....direi da provare.


Purtroppo non ho le dosi ma per chi fosse interessato basta che mi contatti in privato e rifarò il piatto pesando il tutto.
Ma provatelo perchè ne vale la pena.


martedì 18 ottobre 2016

Cupcake alla salsa mou con topping alla panna montata al sapore di mou e colorante viola


Ormai chi mi conosce sa che amo questo genere di colori e che amo questo genere di dolce.
La salsa mou l'ho fatta io in casa e devo dire che è molto buona.


Dosi per circa 6 cupcake:

2 uova
40g zucchero di canna
75g burro
110g farina
50g di salsa mou
15ml di latte
1 cucchiaino di essenza di vaniglia
1/2 cucchiaino di lievito
1/2 cucchiaino di bicarbonato


In una planetaria montare le uova con lo zucchero fino a farle diventare spumose. Aggiungere il burro a pomata e montare nuovamente. Sempre con le fruste in azione, aggiungere la salsa mou, il latte e l'essenza di vaniglia. Incorporare bene il tutto.
Infine, aggiungere la parte secca, quindi farina, lievito e bicarbonato. Mescolare bene e aggiungere il composto nei pirottini per 2/3.
Far cuocere in forno a 180° per circa 15/20 minuti

sabato 15 ottobre 2016

Macaron di nocciola con crema di nocciole home made


I macaron, dolcetti del momento, molto gettonati...ottimi per qualsiasi occasione...


Per circa 30 macarons singoli:

1albume o 30g di albume
50g di nocciole tritate
40g di zucchero a velo
50g di zucchero semolato

Mescolare la farina di nocciole con lo zucchero a velo.
Montare a neve ben ferma l'albume.
In una casseruola portare a ebollizione 1 cucchiaio di acqua  con lo zucchero semolato e cuocere fino ad arrivare alla temperatura di 118°.
Versare a filo lo sciroppo ottenuto sull'albume sempre continuando a montare.
Incorporate alla meringa il composto di nocciole molto delicatamente e amalgamare con una spatola morbida.
Riempire una tasca da pasticcere e fare dei cerchi pieni e uguali su una teglia da forno foderata con carta da forno o con l'apposito tappetino in silicone.
Far riposare per circa 30 minuti.
Far cuocere circa 12 minuti nel forno preriscaldato a 150°.
Farcire con crema al cioccolato.


venerdì 14 ottobre 2016

Vellutata di zucca con crumble di amaretti


Ormai è arrivato l'autunno che pare sia quasi inverno.
Sulle vette delle montagne si intravede già la neve.
Una buona vellutata di zucca calda non può che essere perfetta.
Con un aggiunta di un crumble di amaretti che da quel tocco in più....


Far cuocere la zucca nel forno e nel frattempo far bollire in una casseruola dell'acqua salata.
Tagliare a tocchetti la zucca nella casseruola con l'acqua che avete messo in precedenza a bollire aggiungendo anche del cipollotto o se preferite anche delle patate o delle carote oppure potete lasciare solo la zucca. Fate bollire fino a che la vellutata si addensa, aggiungere della panna da cucina, aggiustare di sale se serve ed è pronta da gustare.


domenica 9 ottobre 2016

Torte di nocciole IGP Piemonte


Dosi per una teglia da 24 cm

150g nocciole tostate e pelate
120g farina 00
110g zucchero
60g burro
15g cacao in polvere
3 uova
1 cucchiaino di lievito


In una ciotola montare le uova a temperatura ambiente con lo zucchero, quindi incorporare la farina,  le nocciole tritate finemente, il burro fuso freddo e il cacao. Mescolare bene e versare in una teglia da 24 cm ben imburrata e infarinata e infornare in forno già caldo a 180° per circa 35 minuti.
Fare sempre la prova stecchino.

Buona torta...

venerdì 7 ottobre 2016

Spaghetti aglio, olio e peperoncino con sferificazione al peperone


Credo che qui ci sia poco da spiegare se non come fare la sferificazione al peperone rosso che si trova on questo piatto e che mi piace chiamare " caviale non caviale" ma vorrei dedicargli un post a parte anche se alla fine è più difficile spiegare che poi farlo. Nel frattempo vi lascio a questa meravigliosa vista...




giovedì 6 ottobre 2016

Baci di dama


Ed eccoci qui con questi meravigliosi baci dama, nonchè ottimi. Riprodotti con nocciole piemontesi direttamente raccolte da mio papà dalla pianta di casa, spaccate pazientemente dal nonno di 81 anni per poi passarle a me per la tostatura, sbucciarle e creare. fino ad ora, circa 60 baci di dama, una torta alle nocciole e una crema spalmabile di nocciole.
E non finisce qui...

 

Dosi per circa 30 baci dama finiti:

100g farina 00
100g farina di nocciole tritate fini
60g zucchero
90g burro freddo
1 cucchiaino di estratto di vaniglia

Mescolare la farina00 con la farina di nocciole e lo zucchero.
Aggiungere il burro da frigo e l'astratto di vaniglia.
Cercare di lavorare il composto il meno possibile. Fare un salame, avvolegerlo nella pellicola e farlo riposare in frigo per circa 1h.
Trascorso il tempo tirarlo fuori e fare tanti piccoli tocchetti come se steste facendo i gnocchi facendo attenzione a farli di dimensioni più o meno uguali.
Fare delle palline con le mani e adagiarle non troppo vicine l'una alle altre su di una teglia da forno rivestita con della carta da forno. Rimettere in frigo per 1h.
Dopo di che infornare nel forno già caldo a 160° per circa 15 minuti.
Sfornare e lasciare che si raffreddino prima di procedere a spalmare la crema di nocciole o nutella e a formare il bacio di dama.

martedì 4 ottobre 2016

Tartare di salmone marinato con lime e zenzero guarnito con pepe rosa, aceto balsamico e menta


Ho fatto a cubetti da tartare un pezzo da filetto di salmone fresco e l'ho fatto marinare nel lime e zenzero per qualche ora.
Con il coppapasta ho creato la forma, ho fatto una cornice di aceto balsamico e germogli di rucola e finito con pepe rosa e menta.


Come vedete piatto d'effetto ma molto semplice


mercoledì 28 settembre 2016

domenica 25 settembre 2016

Maialino laccato al miele millefiori e sfumato alla birra


Un altra soddisfazione personale, un altro piatto con questa tecnica a me sconosciuta fino a poco tempo fa. Da affinare sicuramente ma credo di aver capito abbastanza bene come fare.
Come si dice sempre: non c'è come l'esperienza a farti esperto.


Sono già felice così, per me è molto importante, da autodidatta sono passi molto importanti. E spero di arrivare sempre più in alto.


venerdì 23 settembre 2016

Tuorlo d'uovo marinato con fonduta di toma maccagno, cialda al parmigiano e semi di papavero


Seconda sfida con me stessa, questa è stata, per me, la gioia perchè maneggiare un tuorlo d'uovo cotto solo con una marinatura è stato pazzesco. Da non credere...
Il tutto poi assaporato con la fonduta...beh, sublime...


Da autodidatta è un emozione dietro l'altra perchè mi rendo conto che la mia strada è questa.
Forse sto facendo tutto un pò in ritardo con i tempi ma è il mio sogno di sempre