lunedì 1 febbraio 2016

Sigep 2016: Rimini golosa e blog presente!


Ed eccoci nuovamente qui, dopo Host 2015 a ottobre a Milano, ora presente come addetta stampa alla Sigep 2016 di Rimini con un week end ricco di deliziose scoperte e graditi incontri.
Premetto che con il blog non mi era mai capitato di far parte dell'area stampa, il che mi ha alquanto incuriosito e stuzzicato. Ma andiamo con ordine....

domenica 31 gennaio 2016

La gara continua....


http://blogger.grazia.it/blogger?id=1965

E la gara continua....
Il link è quello che serve per votarmi, per aiutarmi a salire a prendere tanti voti e ad avere più possibilità per entrare a far parte del mondo di www.grazia.it

Nel frattempo cresce il mio blog, cresco anch'io con lui perchè siamo una cosa sola.
Negli ultimi giorni mi è stato richiesto da diverse persone dove lavoro come cuoca o dove ho studiato: beh, purtroppo, al momento, non lavoro come cuoca da nessuna parte anche se, come ho già ribadito, è il mio obbiettivo per il futuro e non ho studiato in nessuna scuola, tutto ciò che so è merito mio, della mia passione, della tonnellata di libri letti e di prove in cucina, della mia testa dura e della mia voglia di crescere sempre di più perchè se davvero ami il tuo mestiere sai benissimo che non finirai mai di imparare.
Essere umili, obbiettivi, artisti. Saper ascoltare chi con pazienza ti vuole aiutare, dare sfogo ai lampi di genio, provare e riprovare...il talento che c'è in noi bisogna farlo uscire, sempre. E non mollare mai!

Per votarmi basta cliccare nel primo link che ho inserito e poi nel cuore che esce a fianco al mio profilo. Avete diritto a un voto al giorno fino al mio stop.
Grazie di cuore a tutti quelli che mi aiuteranno in questa corsa.




martedì 26 gennaio 2016

Grazia.it e blogger we want you! Perchè io....secondo me...


Perchè proprio io? Secondo me?
Da come si capisce scrivo per un blog di cucina, anzi due...si perchè @incucinaconsonia è il mio blog d'eccellenza ma da poco sta nascendo un altro blog, sempre di cucina ma esclusivamente in lingua spagnola: @elmiaromadevainilla. Perchè proprio spagnolo? Perchè amo questa terra che sento come la mia seconda casa, sogno un lavoro per me proprio li e credo che sognare sia una cosa meravigliosa, rende partecipe la propria vita verso un obbiettivo più o meno fattibile.
Mi chiamo Sonia, la passione per la cucina c'è da sempre, quando a casa dei nonni giocavo con le pentoline creando "prelibatezze" con l'erba e la terra, quando, sempre con loro, li aiutavo a pulire le verdure e li vedevo mentre insieme preparavano i pranzi e le cene, quando la nonna mi faceva trovare la sua torta di mele o il semolino dolce, quando la vedevo preparare i pranzi della domenica per tutta la famiglia, quando, da adolescente, ho iniziato a creare anch'io, sbagliando ma provavo e riprovavo, ricette su ricette. Purtroppo non ho avuto la possibilità di frequentare la scuola alberghiera ma da una parte credo che la cucina, la passione per la cucina, ce la devi avere nel sangue. Come un talento nascosto, che tutti abbiamo e te lo senti davvero scorrere nelle vene. La cucina, questo blog, mi hanno aiutata molto nei momenti per me di solitudine e sconforto. Mi hanno dato la stabilità che qualcosa c'era, quel qualcosa che amavo da morire e che poco a poco riaffiora dal cuore e dalla mente. Nel corso di questi anni ho avuto tante soddisfazioni, ho tanti progetti per me, per i blog e per il mio futuro lavorativo. Cerco sempre di tenermi aggiornata su ogni evento, cerco di farmi conoscere come meglio posso anche perchè, vivendo in un piccolo paese di montagna nelle Alpi piemontesi, non è facile farsi strada. Spesso devi lottare con i denti ma sapete qual'è la cosa bella? Che su questo io non mollo. La cucina, la pasticceria sono per me molto importanti e vorrei che diventassero realtà. Ci sono momenti che la vedo così vicina e poi, come un gambero, torna indietro, come se volesse dirmi non hai fatto abbastanza. E allora ecco che mi impegno di più, che penso a cosa e come fare. Vorrei che il mio nome e i miei blog fossero impressi nelle menti di chi mi legge e di chi mi segue. E ce la farò...magari anche a www.grazia.it

lunedì 18 gennaio 2016

Capesante zuccherate con mousse di mela smith e ricotta su letto di pesto di menta e mandorle


Finalmente una mia creatuta, una mia opera...pensata e realizzata....così!

Se fossi nel mio ristorante sarebbe un bel antipasto freddo di mare, di quelli che in giro ne trovi pochi ma non perchè l'ho fatto io ma perchè ha un gusto e un abbinamento fresco e particolare.

Soddisfatta della mia realizzazione, non ho proprio le dosi ma cercherò di elencarvi gli ingredienti che ho usato e il suo procedimento.

lunedì 14 dicembre 2015

MasterChef: una giornata per sognare, una giornata per farti valere!

Quando si sente parlare di MasterChef, credo che a tanti venga un piccolo brivido alla schiena perchè te lo immagini come qualcosa di grande, di irraggiungibile perchè non sai che mondo gira nel suo interno. E anche per me era così, fino a che, invogliata da qualche amico e parente, a febbraio di quest'anno avevo deciso di compilare online la candidatura per le selezioni di MasterChef 2015 presentandomi con il mio blog. Tanto, tra e me, dicevo figurati se vengono a chiamare proprio me....e invece circa dieci giorni dopo mi chiamano facendomi una discreta intervista al telefono durata un bel pò di minuti.
Al termine, il classico " ti faremo sapere".
Passano pochi giorni ed ecco che sono convocata domenica 1 marzo negli studi per i provini. Seguono una serie di istruzioni con la specifica sul massimo riserbo dell'evento: nessuno, tranne i miei predestinati accompagnatori, avrebbero dovuto sapere.
Ho tempo 10 giorni sul piatto da presentare. Ci metto poco a pensare e subito mi viene l'idea!
La ricetta voi l'avete già anche vista nel mio blog ma ovviamente non ho mai potuto dire il perchè di quello specifico piatto....il tortino di patate al lime su letto di besciamella alla vaniglia con gamberi alla piastra al sale grigio di bretagna, erba cipollina e semi di papavero vi dice nulla?

Beh parto con il presentarvi la mia scheda personale alle selezioni qui sotto....


Ovviamente accompagnato dal logo di MasterChef che non manca mai. Nella sala eravamo 160, uno più teso dell'altro, ricordo che faceva freddissimo....una tensione altissima, dentro non potevi fare foto ma non vi dico le stanzette dove ti aspettavano i vari Chef con cameramen che sensazione pressante che avevano!

E noi dovevamo entrare da questa porta, dopo una lunga fila che per me esterna è durata ben due ore....interna boh, credo altrettante!
Dovevi arrivare con i cibi pronti, il piatto doveva solo essere scaldato e impiattato la. Ti davano a disposizione un forno a microonde e una presa elettrica, il resto dovevi portarlo da casa.


Questa foto e quella sotto rendono abbastanza l'idea della coda...


Vero?


Che bella sensazione ragazzi! Partecipare a un casting!




Che dire, non mi va proprio di svelare tutto tutto. Vi posso solo dire che alla fine del provino mi avevano lasciato intendere che sarei passata alle seconde selezioni, cosa che così non è stata ma non importa perchè io ho vinto lo stesso. Il mio piatto è nato da un mio pensiero, l'ho impiattato in pochissimi minuti nonostante le condizioni che ci avevano dato. Ho risposto a tutte le domande che mi sono state fatte e ricevuto i complimenti dello Chef che ha assaggiato il mio piatto.
Sono stata soddisfatta perchè ancora una volta il mio blog ha dato il colpo d'occhio e ho passato una giornata immersa nel mio mondo.
Grazie cucina, sei sempre stata la mia vita e sempre lo sarai!


giovedì 26 novembre 2015

Un semplice aiuto per la protezione civile....t

Chi mi conosce lo sa, chi non mi conosce lo saprà adesso. La mia vita non fa solo parte di cucina, che è il fulcro essenziale ma anche di volontariato di protezione civile nella sezione anticendi boschivi del Piemonte più comunemente detta AIB. Ormai è dal 2001 che ne faccio parte e ne sono fiera. Ho fatto corsi di formazione con relativi esami finali. Ho partecipato agli aiuti per il disastroso terremoto in Abruzzo del 2009 e per gli incendi in Puglia.
La sensazione che lascia il volontariato è immensa, immensa è la soddisfazione nel vedere il sorriso sul viso di tante persone che hanno perso tutto o quasi. La gratitudine che ti danno e che ti lascia. È lungo da spiegare e forse da capire per chi non è volontario ma oggi sono qui per chiedere io il vostro aiuto. Vi lascerò un link di una nota marca di un liquore dove, per i suoi 150 anni, hanno voluto raggruppare chi si occupa di volontariato e ci siamo anche noi. Quello che vi chiedo è di vedere il video e di votare per noi. Il vostro aiutate è importante perché ci aiuterebbe nell'acquisto di vario materiale di soccorso....
Questo è il link....
Grazie fin da ora, vi farò sapere il risultato.
E per ogni dubbio io sono qui....
Grazie


domenica 1 novembre 2015

Dolcetto o scherzetto, trato o truco, trick or treat: halloween nel mondo!


Dolcetto o scherzetto in Italia, trato o truco in Spagna o trick or treat in Inglese....il mondo nel giorno di Halloween, una festa americana ormai in voga da anni nel resto della sfera....ci si può sbizzarrire in qualsiasi modo, in cucina, con addobbi, con travestimenti. Forse è un pò anche una festa anarchica dove più sei fuori di testa e più ci azzecchi con la festa!
Mi sono stati ordinati questi dolcetti da Alberto, doveva portarli a una festa. In realtà mi ha ordinato un dolce di Halloween e mi semplicemente detto fai tu. Aveva visto i biscotti dell'anno scorso sul mio blog. E cosi, pensando, mi sono venuti in mente questi cup cake.


Il primo sopra che vedete è ormai il mio must per eccellenza: il cup cake alla liquirizia che per l'occasione ho decorato con panna montata stabilizzata nero viola, ossicine di zucchero e una manina che fuoriesce di uno scheletro....

Il secondo, invece, è una new entry. Cup cake alla vaniglia, dove ogni sapore è puramente casuale :-)
Decorato con panna stabilizzata viola, stelline gialle e due scarpette da streghetta.
Per eventuali ricette non esitate a contattarmi.


Ed eccoli pronti per la consegna, inscatolati con ovviamente i miei bigliettini da visita.
Soddisfatta per il mio lavoro, ringrazio chi mi ha fatto l'ordinazione perchè per me creare in pasticceria qualcosa di personale è sempre un salto fuori dalla realtà!