sabato 6 agosto 2011

Kraphen di Luca Montersino



Domani andrò al mare e non so se durante i miei quindici giorni in Calabria cucinerò qualcosa da poter pubblicare sul blog così ho deciso di lasciarvi con un dolce fritto da leccarsi le dita.
Il kraphen è uno dei dolci che amo di più anche se so che è molto molto calorico!
Il libro "peccati di gola" di Luca Montersino mi è stato di aiuto.

Dosi per 20 kraphen:

300g farina forte
80g zucchero
220g uova
80g burro
10g lievito birra
2g sale
0,5g olio assenziale di limone (io ho usato una fialetta)
1/2 bacca di vaniglia
300g crema pasticcera
olio extravergine per friggere
zucchero semolato
zucchero a velo


Nel robot da cucina versare la farina, il lievito, gli aromi e metà delle uova e iniziare a impastare. Non appena le uova saranno ben amalgamate unire poco alla volta le uova rimaste.
Lavorare fino ad ottenere un composto liscio e omogeneo, unire il burro a pomata e il sale.
Modellate l'impasto a forma di panetto, avvolgerlo nella pellicola e metterlo in frigo. Quando sarà raffreddato, stenderlo su di una spianatoia infarinata a uno spessore di circa 2 cm e, con un coppapasta, ritagliare tanti dischi fino a finire l'impasto. Mettere i dischi su di una teglia infarinata e farli lievitare per circa un'ora e mezza. Io li ho lasciati circa due ore.
In un pentolino far scaldare l'olio e iniziare a friggere i kraphen stando attenti a non farli bruciare e girarli quando la parte sotto è colorita.
Scolarli su carta assorbente e mettergli sopra un pochino di zucchero semolato.
Farcirli con crema pasticcera e spolverizzare di zucchero a velo.

4 commenti:

  1. Che delizia, bravissima. Le ho viste fare da Montersino, ancora però non le ho provate.Gnam gnam

    RispondiElimina
  2. Chi se ne importa se sono calorici, sono così buoni!! Provo questa versione!!!

    RispondiElimina
  3. Dimenticanza terribile.
    BUONE VACANZE!!!

    RispondiElimina
  4. @Azzurra li devi provare perchè sono buoni buoni!
    @sole grazie delle buone vacanze e quando li provi fammi sapere come ti sei trovata.
    L'unico difetto che ho trovato è stato che se vuoi mangiarli il giorno dopo non rendono di bontà come appena fatti! :-(

    RispondiElimina